la visita 

I gemelli del liceo di Spalato ospiti dei ragazzi del Levi

MONTEBELLUNA. Accolti ieri dal dirigente scolastico Ezio Toffano, dal sindaco Marzio Favero, dall’assessore all’istruzione Claudio Borgia, sono arrivati in città, ospiti delle famiglie dei loro...

MONTEBELLUNA. Accolti ieri dal dirigente scolastico Ezio Toffano, dal sindaco Marzio Favero, dall’assessore all’istruzione Claudio Borgia, sono arrivati in città, ospiti delle famiglie dei loro amici del Levi, gli studenti del liceo di Spalato che per una settimana frequenteranno lezioni all’istituto montebellunese e visiteranno alcune città. «Ha un valore aggiunto questo gemellaggio tra il nostro liceo e quello di Spalato», ha detto ai ragazzi il dirigente scolastico Ezio Toffano, «perché ci accomunano tante cose». Il sindaco ha poi interpretato tale scambio come uno dei tasselli di costruzione dell’Europa. Quello in corso è il settimo gemellaggio del Levi in un triennio, lo spirito è quello della condivisione e della ricerca culturale. Il primo avvenne tra il 2014 e il 2015 con lo Széchényi Ferenc Gimnazium della città ungherese di Barcs, nel 2015-2016 e 2016-2017 con l’Olympian High School di San Diego (California), nel 2016 e 2017 con il Dalton Den Haag dell’Aja in Olanda e nel 2017 con il Groene Lyceum di Naaldwijk, sempre nei Paesi Bassi. «I nostri studenti restituiranno la visita agli spalatini nell’aprile del 2018», aggiunge Ezio Toffano, «Avranno così l’opportunità di visitare il Palazzo di Diocleziano, l’imperatore che elesse Spalato a sua residenza a partire dal 305 dC, conosceranno Traù, la cittadina dove fu ritrovato dall’umanista Poggio Bracciolini un prezioso codice del De Rerum Natura, salvando così dall’oblio un’opera fondamentale per la cultura europea. Vedranno dall’altra sponda l’Adriatico, il mare che fino alla caduta della Repubblica Serenissima bagnava popoli con un destino comune: prima nell’Impero Romano e poi con la città di Venezia». (e.f.)