Tenta di impiccarsi davanti alla sede di Veneto Banca di Montebelluna

di Enzo Favero

Montebelluna. Marin Haralambie, che da quasi un mese occupa l'entrata dell'istituto con la propria auto, ha inscenato un tentativo di suicidio. Brandendo un cappio fissato a un'inferriata della banca, l'uomo se lo è stretto al collo ed è stato fermato dai dimostranti e dai carabinieri di Montebelluna. 

Tenta di impiccarsi davanti alla sede di Veneto Banca a Montebelluna

MONTEBELLUNA. Durante una manifestazione davanti alla sede storica di Veneto Banca, promossa dal coordinamento delle associazioni che fanno capo a Don Enrico Torta, Marin Haralambie, il rumeno che da quasi un mese occupa l'entrata dell'istituto con la propria auto, ha inscenato un tentativo di suicidio.

Crac Veneto Banca, protesta nel giorno di Natale

Brandendo un cappio fissato a un'inferriata della banca, l'uomo se lo è stretto al collo ed è stato fermato dai dimostranti e dai carabinieri di Montebelluna. 

Al tentativo di dissuaderlo da parte dei carabinieri i manifestanti hanno fatto muro per difenderlo. E' in corso una trattativa per risolvere la situazione.